Home Notizie dal Portale

Simulatore SISTRI

È stata rilasciata, nell’area riservata raggiungibile mediante dispositivo USB, la nuova funzionalità che consente agli Utenti di esercitarsi nell’utilizzo dell’applicazione di movimentazione. Tale funzionalità permette di utilizzare tutti gli strumenti e i dati anagrafici reali in un ambiente appositamente dedicato che simula fedelmente l’ambiente di movimentazione.

Il Simulatore, producendo movimentazioni fittizie effettuate al solo scopo di test, si differenzia dall’ambiente reale di movimentazione per le seguenti caratteristiche:

  • l’email di conclusione del processo di movimentazione non viene inviata in quanto non sussiste l’esigenza di una notifica ufficiale;

  • il timbro digitale è sostituito dalla dicitura “fac-simile”;

  • il tracciamento del percorso non deve essere effettuato in quanto le movimentazioni sono simulate è non ha luogo un effettivo spostamento dei rifiuti indicati.

17 luglio 2014

Le aziende che non aderiscono al SISTRI esentate dal pagamento del contributo annuale

 

Aziende che non aderiscono al SISTRI esentate da pagamento del contributo annuale

Le aziende iscritte al SISTRI che, in virtù dei nuovi criteri definiti dal decreto del Ministro dell’Ambiente Gian Luca Galletti del 24 aprile scorso, non sono tenute ad aderire al SISTRI e non hanno deciso di aderirvi volontariamente, non dovranno versare il contributo annuale di iscrizione alla scadenza del 30 giugno prossimo.

COMUNICATO DELLA DIREZIONE GENERALE DEL MINISTERO DELL’AMBIENTE

25 giugno 2014

Le aziende che non aderiscono al SISTRI esentate dal pagamento del contributo annuale

 

Aggiornamento applicazione Movimentazione

È stata rilasciata la nuova release dell’applicazione Movimentazione che rende disponibili le seguenti funzionalità:

  • Regione Campania – Destinatario non iscritto

Consente all’Utente di selezionare un destinatario non iscritto nel caso di movimentazioni di rifiuti urbani destinati ad impianti non obbligati, in quanto situati al di fuori del territorio della regione Campania.

  • Registrazioni di scarico – Cumulabilità delle registrazioni di carico associate

Miglioramento della funzionalità di associazione di più registrazioni di carico ad una singola registrazione di scarico attraverso la visualizzazione delle quantità di rifiuto progressivamente accumulate.

12 giugno 2014

 

Servizi a supporto delle Aziende

Si comunica che all’interno dell'applicazione GESTIONE AZIENDA sono disponibili nuove funzionalità che consentono agli Utenti di effettuare in piena autonomia le seguenti operazioni:

  • Richiesta Trasferimento Unità Locale
  • Richiesta Chiusura Unità Locale
  • Richiesta Cancellazione Azienda

30 maggio 2014

 

Servizi a supporto delle Aziende

Si comunica che all’interno dell'applicazione GESTIONE AZIENDA sono disponibili nuove funzionalità che consentono agli Utenti di effettuare in piena autonomia le seguenti operazioni:

  • Richiesta sostituzione Dispositivo USB causa Danneggiamento
  • Richiesta sostituzione Dispositivo USB causa Smarrimento
  • Richiesta sostituzione Dispositivo USB causa Furto
  • Richiesta duplicazione Dispositivo USB
  • Richiesta Dispositivo USB aggiuntivo
  • Richiesta sostituzione Black Box causa Furto
  • Geolocalizzazione sede e unità locale

28 maggio 2014

 

Nuovo Metodo per l'Interoperabilità

Come anticipato lo scorso 12 maggio, in occasione della pubblicazione delle ultime versioni dei documenti di specifica delle interfacce, trascorso il previsto periodo di disponibilità in ambiente di sperimentazione, è stata rilasciata in ambiente di esercizio la nuova interfaccia di interoperabilità che include il Metodo per scaricare le registrazioni cronologiche in formato PDF.

Si ricorda che la modifica è di tipo incrementale e, come tale, non determina alcun impatto sulla funzionalità dei sistemi gestionali attualmente operativi.

3 giugno 2014

 

Comunicazioni al SISTRI

Per garantire una maggior efficacia e flessibilità delle comunicazioni al SISTRI, così come previsto dall’art.6 del Decreto Ministeriale n. 126 del 24 aprile 2014, le modalità sono state semplificate secondo quanto di seguito descritto:

  • per l’espletamento della procedura di prima iscrizione è disponibile la sezione dedicata del presente Portale (Iscriviti ora) che consente agli Operatori di inserire tutte le informazioni necessarie per procedere all’iscrizione al SISTRI;
  • per l’espletamento delle procedure amministrative (modifica anagrafica, comunicazione di pagamento, ecc.) è disponibile, nell’area autenticata, l'applicazione GESTIONE AZIENDA che consente agli Utenti di effettuare in autonomia tali operazioni;
  • per le richieste di assitenza tecnica è disponibile la sezione dedicata del presente Portale (Richiesta di Assistenza) che consente agli Utenti di segnalare le problematiche riscontrate nell'utilizzo del SISTRI.

Permangono operativi il numero verde

  • 800 00 38 36 attivo dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 17:30 ed il sabato dalle 8:30 alle 12:30

e gli indirizzi di posta elettronica

  • infosistri@sistri.it per le richiesta di informazioni di carattere normativo/procedurale.
  • officine@sistri.it per le richieste di assistenza relative alle officine autorizzate.
  • interoperabilita@sistri.it per le richieste di assistenza tecnica relative all'interoperabilità e di abilitazione all'ambiente di sperimentazione.

Nell’obiettivo di favorire la familiarizzazione degli Utenti con le nuove modalità di comunicazione gli altri canali di contatto finora utilizzati rimarranno attivi fino al 31 maggio 2014.

16 maggio 2014

  • Per l’espletamento della procedura di prima iscrizione è disponibile la sezione dedicata del presente Portale (Iscriviti ora) che consente agli Operatori, dopo aver preso visione dell' informativa sul trattamento dei dati personali, di inserire tutte le informazioni necessarie per procedere all’iscrizione dell’Azienda o Ente interessati. Il servizio è disponibile 24 ore su 24 tutti i giorni della settimana.

  • Per l’espletamento delle procedure di modifica anagrafica, pagamento e richiesta di conguaglio è disponibile, nell’area autenticata, l'applicazione GESTIONE AZIENDA che consente agli Utenti di effettuare tutte le operazioni suddette. Il servizio è disponibile 24 ore su 24 tutti i giorni della settimana.

  • Per la segnalazione di criticità è disponibile la sezione dedicata del presente Portale (Richiesta di Assistenza) che consente agli Utenti di inoltrare le richieste di risoluzione delle criticità riscontrate nell'utilizzo del SISTRI. Il servizio è disponibile 24 ore su 24 tutti i giorni della sett

    Per l’espletamento della procedura di prima iscrizione è disponibile la sezione dedicata del presente Portale (Iscriviti ora) che consente agli Operatori, dopo aver preso visione dell' informativa sul trattamento dei dati personali, di inserire tutte le informazioni necessarie per procedere all’iscrizione dell’Azienda o Ente interessati. Il servizio è disponibile 24 ore su 24 tutti i giorni della settimana.

    Per l’espletamento delle procedure di modifica anagrafica, pagamento e richiesta di conguaglio è disponibile, nell’area autenticata, l'applicazione GESTIONE AZIENDA che consente agli Utenti di effettuare tutte le operazioni suddette. Il servizio è disponibile 24 ore su 24 tutti i giorni della settimana.

    Per la segnalazione di criticità è disponibile la sezione dedicata del presente Portale (Richiesta di Assistenza) che consente agli Utenti di inoltrare le richieste di risoluzione delle criticità riscontrate nell'utilizzo del SISTRI. Il servizio è disponibile 24 ore su 24 tutti i giorni della settimana.

    imana.

 

Aggiornamento applicazione Movimentazione

È stata rilasciata la nuova release dell’applicazione Movimentazione che rende disponibili le funzioni relative alle seguenti semplificazioni definite nell’ambito del Tavolo Tecnico di Monitoraggio e Concertazione:

  • Memorizzazione del PIN per la firma dei documenti

Consente all’Utente, previa esplicita accettazione, di memorizzare il PIN, digitandolo una sola volta all’avvio di ogni sessione operativa, senza doverlo nuovamente inserire in occasione della firma di ogni Scheda o Registrazione.

Per poter utilizzare la suddetta soluzione l’Utente deve provvedere all’aggiornamento del dispositivo Usb.

  • Precompilazione di schede in bianco per la Microraccolta

Consente di pre-compilare e stampare schede in bianco inserendo le informazioni desiderate nella sezione produttore (dati rifiuti, dati produttore, dati trasportatore e dati destinatario) e/o nella sezione trasportatore.

Al momento della riconciliazione l’Utente potrà decidere se confermare le informazioni precedentemente inserite o meno.

Si informa inoltre che sono stati effettuati degli interventi di ottimizzazione delle ricerche in anagrafica SISTRI che consentono la ricerca delle schede di movimentazione utilizzando come chiave il codice fiscale e che consentono la ricerca delle registrazioni di carico e scarico collegate ad una scheda di movimentazione utilizzando come chiave il codice della scheda di movimentazione.

9 maggio 2014

 

Decreto ministeriale 24 aprile 2014

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 99 del 30 aprile 2014 il Decreto Ministeriale n. 126 del 24 aprile 2014 - Disciplina delle modalità di applicazione a regime del SISTRI del trasporto intermodale nonchè specificazione delle categorie di soggetti obbligati ad aderire, ex articolo 188-ter, comma 1 e 3 del decreto legislativo n. 152 del 2006.

30 aprile 2014

 

Decreto ministeriale 24 aprile 2014, n. 126

È stato firmato oggi dal Ministro dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Gian Luca Galletti il Decreto Ministeriale n. 126 del 24 aprile 2014 recante disposizioni attuative dell'art. 188-ter commi 1 e 3 del D.Lgs. 152/2006.

24 aprile 2014

 

Messaggi di posta fraudolenti

Sulla rete Internet transitano messaggi di posta elettronica che sembrano provenire dal dominio di posta del SISTRI ma che in realtà si dimostrano essere messaggi “civetta” inviati da malintenzionati per attuare delle truffe informatiche.

Tale problematica non è riconducibile al SISTRI e non è in alcun modo possibile impedirne il perpetrarsi.

Questo fenomeno è riconducibile al cd. phishing, una tipologia di truffa informatica che viene implementata senza la violazione dei sistemi appartenenti al dominio utilizzato in cui i messaggi non vengono veicolati attraverso l’infrastruttura di connettività.

Al fine di prevenire e proteggersi da eventuali attacchi di phishing si raccomanda di considerare che le procedure operative del SISTRI non prevedono, in alcun caso, l’invio di mail per mezzo delle quali si invitano gli Utenti a fornire o confermare i dati di accesso o eseguire pagamenti.

19 marzo 2014

      [Continua ...]

 

Gestione pagamenti

Si comunica che all’interno dell'applicazione GESTIONE AZIENDA è disponibile una nuova funzionalità che consente agli Utenti di effettuare in piena autonomia:

  • la determinazione dell'importo dei pagamenti dovuti;
  • la comunicazione degli estremi dei pagamenti effettuati;
  • l’inoltro dei documenti di attestazione dell’avvenuto pagamento.

18 marzo 2014

 

Soggetti obbligati

Ai sensi della normativa vigente (DECRETO-LEGGE 31 agosto 2013, n. 101 convertito con modificazioni dalla L. 30 ottobre 2013, n. 125) sono tenuti ad aderire al SISTRI i seguenti soggetti:

  • “gli enti e le imprese produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi”;
  • “gli enti o le imprese che raccolgono o trasportano rifiuti speciali pericolosi a titolo professionale, compresi i vettori esteri che operano sul territorio nazionale”;
  • in caso di trasporto intermodale, i “soggetti ai quali sono affidati i rifiuti speciali pericolosi in attesa della presa in carico degli stessi da parte dell’impresa navale o ferroviaria o dell’impresa che effettua il successivo trasporto”;
  • “gli enti o le imprese che effettuano operazioni di trattamento, recupero, smaltimento, commercio e intermediazione di rifiuti urbani e speciali pericolosi”;
  • “i nuovi produttori, che trattano o producono rifiuti pericolosi”;
  • “i Comuni e le imprese di trasporto dei rifiuti urbani del territorio della Regione Campania”.

Si ricorda che con la Conversione in Legge del decreto n. 150/2013, noto con il nome di “Milleproroghe”, è stato posticipato il termine per l’entrata in vigore delle sanzioni legate al SISTRI che, pertanto, non si applicano sino al 31 dicembre 2014.

***

Da ultimo, in riferimento alle notizie concernenti l’emanazione di un Decreto del Ministero dell’Ambiente, del Territorio e della Tutela del Mare, si informa che in data 28 febbraio 2014 è stato diramato dal Ministero uno schema di Decreto che, in caso di approvazione senza modifiche rispetto alla bozza circolata, escluderebbe dall’obbligo di iscrizione al SISTRI gli enti e le imprese produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi fino a 10 dipendenti.

Si precisa, comunque, che detto Decreto sarà efficace solo con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

3 marzo 2014

 

Servizi a supporto delle Aziende

Si comunica che è disponibile una nuova versione dell'applicazione GESTIONE AZIENDA che consente agli Utenti di poter effettuare in autonomia le seguenti operazioni:

  • Modifica dati anagrafici Azienda
  • Inserimento e modifica Unità Locali
  • Inserimento, modifica e cancellazione Categoria
  • Inserimento, modifica e cancellazione Delegato
  • Richiesta Dispositivo USB aggiuntivo
  • Visualizzazione e stampa Report Azienda

28 febbraio 2014

 

Quadro Sinottico - Aspetti Tecnici

È stato aggiornato il Quadro Sinottico relativo agli aspetti Tecnici.

QUADRO SINOTTICO - ASPETTI TECNICI (1.1 del 20.02.2014)

20 febbraio 2014

 

Avviso variazione attività di manutenzione straordinaria dell'infrastruttura SISTRI

Si comunica che per questioni organizzative gli interventi di manutenzione straordinaria dell’infrastruttura SISTRI previsti per il giorno mercoledì 29 gennaio 2014 dalle ore 02,00 alle ore 04,00 verranno svolti il giorno 30 gennaio 2014 dalle ore 02,00 alle ore 04,00

Restano invariati gli interventi previsti per il giorno sabato 1 febbraio 2014 dalle ore 20,00 alle ore 08,00 del giorno successivo.

28 gennaio 2014

 

Attività di manutenzione straordinaria dell'infrastruttura SISTRI

Si rende noto che nei prossimi giorni saranno eseguiti degli interventi di manutenzione straordinaria dell’infrastruttura SISTRI. Le attività saranno svolte al di fuori del normale orario di lavoro secondo il seguente calendario:

  • mercoledì 29 gennaio 2014 dalle ore 02,00 alle ore 04,00
  • sabato 1 febbraio 2014 dalle ore 20,00 alle ore 08,00 del giorno successivo

Durante i suddetti interventi i servizi SISTRI rimarranno operativi ad eccezione dei processi di firma e di caricamento di eventuali allegati. Sarà pertanto consentito agli utenti di compilare le Schede di Movimentazione e/o le Registrazioni Cronologiche e di salvarle, mentre non sarà possibile completare il processo con la firma così come caricare eventuali allegati.

Al termine delle attività di manutenzione, le Schede e le Registrazioni salvate potranno essere richiamate, potranno essere caricati gli eventuali allegati, e sarà possibile completare il processo con la relativa firma.

Grazie per la collaborazione.

22 gennaio 2014

 

Quadro Sinottico - Aspetti Tecnici

È stato pubblicato il Quadro Sinottico relativo agli aspetti Tecnici.

QUADRO SINOTTICO - ASPETTI TECNICI

3 dicembre 2013

 

Circolare n. 1192 - Variazioni disponibilità autoveicoli sottoposti alla disciplina SISTRI

È stata pubblicata la Circolare n. 1192 del 5 novembre 2013 del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare - Albo Nazionale Gestori Ambientali recante le nuove procedure per la gestione delle variazioni del parco autoveicoli sottoposti alla disciplina SISTRI.

18 novembre 2013

 

Quadro Sinottico - Aspetti Normativi

È stato pubblicato il Quadro Sinottico relativo agli aspetti normativi.

Il presente documento resterà disponibile nella Sezione Normativa.

QUADRO SINOTTICO - ASPETTI NORMATIVI

11 novembre 2013

 

Pronta la nuova circolare che razionalizza e semplifica il SISTRI

Il Ministero dell'Ambiente ha diramato la nuova Circolare per la "semplificazione e razionalizzazione del SISTRI"

CIRCOLARE 31 OTTOBRE 2013

4 novembre 2013

 

Legge 30 ottobre 2013 n. 125

È stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 255 del 30 ottobre 2013 la Legge n. 125 del 30 ottobre 2013 - Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 31 agosto 2013, n. 101, recante disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle pubbliche amministrazioni.

Art. 11 - Semplificazione e razionalizzazione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti e in materia di energia

LEGGE 30 OTTOBRE 2013 N. 125

31 ottobre 2013

 

SISTRI al via dal 1 ottobre - Circolare esplicativa

In occasione dell'avvio del SISTRI viene diramata la NOTA ESPLICATIVA AI FINI DELL’APPLICAZIONE DELL’ARTICOLO 11 DEL DECRETO LEGGE 31 AGOSTO 2013, N. 101, “SEMPLIFICAZIONE E RAZIONALIZZAZIONE DEL SISTEMA DI CONTROLLO DELLA TRACCIABILITA’ DEI RIFIUTI – SISTRI”

CIRCOLARE SISTRI

1 ottobre 2013

 

Indirizzo mail Interoperabilità

Si rende noto che è stato istituito il nuovo indirizzo mail interoperabilita@sistri.it dedicato alla gestione delle tematiche relative all'interoperabilità e che pertanto, a partire dal 27 settembre 2013, non saranno più utilizzabili le caselle mail sperimentazione@sistri.it e sperimentazione_sis@sistri.it

Si evidenzia che il suddetto indirizzo mail è stata creato per accogliere esclusivamente le richieste di assistenza tecnica relative all’interoperabilità, per ogni ulteriore esigenza si rimanda alle caselle mail appositamente dedicate come indicato nella sezione Contatti del Portale.

25 settembre 2013

 

Decreto Legge 31 agosto 2013

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 204 del 31 agosto 2013 il Decreto Legge n. 101 del 31 agosto 2013 - Disposizioni urgenti per il perseguimento di obiettivi di razionalizzazione nelle pubbliche amministrazioni.

Art. 11 - Semplificazione e razionalizzazione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti e in materia di energia

DECRETO LEGGE 31 AGOSTO 2013 N. 101

2 settembre 2013

 

Riavvio SISTRI: istruzioni per la verifica e il riallineamento dei dati

In vista del prossimo riavvio del SISTRI gli Enti e le Imprese interessate devono procedere alla verifica dei dati e delle informazioni comunicate seguendo le modalità di seguito descritte.

8 agosto 2013

      [Continua ...]

 

Decreto ministeriale 20 marzo 2013

Decreto del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare prot. 0000096 - 20 marzo 2013 - Definizione termini iniziali di operatività del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI).

DECRETO MINISTERIALE 20 MARZO 2013

10 aprile 2013

 

Comunicato relativo alla sospensione del pagamento per il contributo SISTRI anno 2012

Il disposto previsto dall’art. 52 del decreto legge 26 giugno 2012 n. 83 “Misure urgenti per la crescita del Paese”, (GU n.147 del 26-6-2012 - Suppl. Ordinario n. 129), convertito con modificazioni dalla Legge 7 agosto 2012 n. 134 (in SO n. 171, relativo alla G.U. 11/08/2012, n. 187) stabilisce la sospensione del pagamento dei contributi dovuti dagli utenti per l’iscrizione al Sistema SISTRI per l’anno 2012.

Pertanto sono vigenti le disposizioni recate dalla citata legge di conversione.

21 novembre 2012

 

SISTRI, slitta al 30 novembre il pagamento delle quote 2012

Il Ministero dell’Ambiente sta procedendo ad una revisione del sistema SISTRI in modo da semplificare e rendere più efficienti le procedure.

Nell’ambito di questo lavoro, d’accordo con la società che ha fornito il sistema, la Selex Elsag del gruppo Finmeccanica, è stato concordato un differimento al 30 novembre 2012 del termine per il pagamento dei contributi per l’anno in corso, che scadeva il 30 aprile prossimo.

Il ministro Corrado Clini ha proposto al nuovo presidente di Confindustria e ai presidenti delle associazioni delle categorie interessate di valutare insieme le modalità per rendere finalmente operativo il sistema, senza aggiungere oneri amministrativi alle già complesse procedure cui le imprese sono sottoposte per rispettare gli adempimenti ambientali ed in particolare quelli in materia di rifiuti.

20 aprile 2012

 

Dichiarazione MUD 2011

È on-line l'applicazione per la compilazione della Dichiarazione MUD 2011

Come noto, l’art. 28, comma 1 del Decreto 18 febbraio 2011 n. 52, stabilisce che i produttori iniziali di rifiuti e le imprese e gli enti che effettuano operazioni di recupero e smaltimento dei rifiuti, che erano tenuti alla presentazione del modello unico di dichiarazione ambientale di cui alla legge 25 gennaio 1994 n. 70, devono comunicare al SISTRI, i dati relativi ai rifiuti prodotti e smaltiti nell’anno 2011 entro il 30 aprile 2012.

17 aprile 2012

     [Continua ...]

 

Legge 24 febbraio 2012, n. 14

È stata pubblicata nel supplemento ordinario n. 36 della Gazzetta Ufficiale n. 48 del 27 febbraio 2012 la Legge n. 14 del 24 febbraio 2012 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 29 dicembre 2011, n. 216, recante proroga di termini previsti da disposizioni legislative. Differimento di termini relativi all’esercizio di deleghe legislative”.

L'art. 13 del decreto-legge fissa il termine di entrata in operatività del SISTRI.

LEGGE N. 14 DEL 24 FEBBRAIO 2012

28 febbraio 2012

 

Decreto ministeriale 10 novembre 2011

È stato pubblicato nel Supplemento Ordinario n. 5 della Gazzetta Ufficiale n.4 del 5 gennaio 2012 il Decreto del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 10 novembre 2011 - Regolamento recante modifiche e integrazioni al decreto del 18 febbraio 2011, n. 52, concernente il regolamento di istituzione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI).

DECRETO MINISTERIALE 10 NOVEMBRE 2011

9 gennaio 2012

 

Decreto Legge 29 dicembre 2011 n. 216

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.302 del 29 dicembre 2011 il Decreto Legge n. 216 del 29 dicembre 2011 - Proroga di termini previsti da disposizioni legislative.

Articolo 13 - Proroga di termini in materia ambientale

DECRETO LEGGE 29 DICEMBRE 2011

29 dicembre 2011

 

Decreto ministeriale 12 novembre 2011

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.298 del 23 dicembre 2011 il Decreto del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 12 novembre 2011 - Proroga dei termini per la presentazione della comunicazione di cui all'articolo 28, comma 1, del decreto 18 febbraio 2011, n. 52, recante «Regolamento recante istituzione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifuti, ai sensi dell’articolo 189 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 e dell’articolo 14-bis del decreto-legge 1° luglio 2009, n. 78, convertito, con modifcazioni, dalla legge 3 agosto 2009, n. 102».

DECRETO MINISTERIALE 12 NOVEMBRE 2011

23 dicembre 2011

 

SISTRI - Nuovo test di funzionamento del sistema: 12-31 dicembre 2011

Si sta avvicinando la data del 9 febbraio 2012 per l’avvio del regime di obbligatorietà del SISTRI. Dovranno rispettare questa scadenza i soggetti produttori di rifiuti speciali con oltre 10 dipendenti, le imprese di trasporto e gli impianti di smaltimento e/o riciclo, nonché i Comuni, gli enti e le imprese che gestiscono i rifiuti urbani della Regione Campania.

7 dicembre 2011

     [Continua ...]

 

Test di funzionamento del SISTRI

Come noto, con l’art 6 della Legge 148/11, di conversione del D.L. 138/11, è stato affidato al Ministero dell’Ambiente il compito di organizzare, entro la scadenza del prossimo 15 dicembre, in collaborazione con le associazioni di categoria maggiormente rappresentative, test di funzionamento del Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti – SISTRI, al fine di verificare l’efficacia del funzionamento delle tecnologie utilizzate nonché la validità delle procedure individuate.

Per dare concreta attuazione a detta disposizione sono state organizzate diverse riunioni con le organizzazioni imprenditoriali ed è stato concordato quanto contenuto nel documento Presentazione Test di funzionamento del SISTRI.

21 novembre 2011

 

Legge 14 settembre 2011, n. 148

È stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 211 del 16 settembre 2011 la Legge n. 148 del 14 settembre 2011 “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138, recante ulteriori misure urgenti per la stabilizzazione finanziaria e per lo sviluppo. Delega al Governo per la riorganizzazione della distribuzione sul territorio degli uffici giudiziari”.

L'art. 6 fissa il termine di entrata in operatività del SISTRI.

19 settembre 2011

 

Accordo fra Governo, Regioni e Autonomie locali

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.206 del 5 settembre 2011 l'Accordo fra Governo, Regioni e Autonomie locali in merito alla gestione delle informazioni sulla tracciabilità dei rifiuti, ai sensi dell’articolo 9, comma 2, lett. c), del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.

8 settembre 2011

 

Attuazione della direttiva 2008/99/CE sulla tutela penale dell'ambiente

D.Lgs. 7 luglio 2011, n. 121   (1).
Attuazione della direttiva 2008/99/CE sulla tutela penale dell'ambiente, nonché della direttiva 2009/123/CE che modifica la direttiva 2005/35/CE relativa all'inquinamento provocato dalle navi e all'introduzione di sanzioni per violazioni.

11 agosto 2011

     [Continua ...]

 

Anticipazione contenuti nuovo DM

In vista della prossima pubblicazione di un dm che apporta modifiche al decreto del Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare del 18 febbraio 2011 n. 52, se ne anticipano alcuni contenuti.

11 agosto 2011

     [Continua ...]

 

Test SISTRI Trasportatori 26 – 27 – 28 luglio 2011

Come deciso dal tavolo tecnico autotrasporto, nei giorni 26, 27 e 28 Luglio 2011, si è svolto il test dei servizi SISTRI per i trasportatori, organizzato con il supporto e l’assistenza dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali, insieme alle organizzazioni di categoria maggiormente rappresentative, con l’obiettivo, in vista dell’entrata in vigore prevista per il prossimo 1 settembre, di incrementare il livello di familiarizzazione con il sistema, anche con la segnalazione di eventuali problematiche riscontrate.

9 agosto 2011

     [Continua ...]

 

Comunicato relativo al decreto 18 febbraio 2011, n. 52

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.168 del 21 luglio 2011 il Comunicato relativo al decreto 18 febbraio 2011, n. 52, recante: «Regolamento recante istituzione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifuti, ai sensi dell’articolo 189 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 e dell’articolo 14-bis del decreto-legge 1° luglio 2009, n. 78, convertito, con modifcazioni, dalla legge 3 agosto 2009, n. 102». (Decreto pubblicato nel Supplemento ordinario n. 107/L alla Gazzetta Uffciale – Serie generale – n. 95 del 26 aprile 2011).

25 luglio 2011

 

Decreto ministeriale 26 maggio 2011

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.124 del 30 maggio 2011 il Decreto del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 26 maggio 2011 - Proroga del termine di cui all'art. 12, comma 2, del decreto 17 dicembre 2009, recante l’istituzione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifuti.

30 maggio 2011

 

Semplificazioni per le imprese di trasporto

Si segnala che è stata introdotta una modalità semplificata per il carico dei dati relativi al trasporto nel dispositivo USB del conducente; tale modalità semplificata è documentata nelle Guide Utente (disponibili nella Sezione DocumentiManuali e Guide del portale www.sistri.it) al paragrafo “Area Conducente ad Accesso Pubblico”:

Tale modalità, che si affianca alle modalità già note, supera i vincoli operativi degli utenti coinvolti nel processo fatti salvi gli obblighi del produttore e dall’azienda di trasporto in merito alla Scheda di movimentazione.

In particolare, dopo che l’azienda di trasporto ha eseguito e firmato le operazioni sulle Schede area movimentazione, compresa l’assegnazione del mezzo, il conducente può “caricare” i dati relativi ai trasporti assegnati al mezzo in dotazione inserendo il dispositivo USB associato al mezzo in un qualsiasi PC collegato ad internet e dotato di un normale browser di navigazione (Es. Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome, Opera, Safari, ecc.). Il browser deve essere indirizzato alla pagina di accesso a tale funzionalità http://portal.sistri.it (tale pagina può essere utilmente salvata nel segnalibro del browser o impostata come pagina iniziale del browser per rendere ancora più veloce l’operazione).

La nota “ATTENZIONE: Tale funzionalità non genera le registrazioni in automatico sul registro cronologico”, riportata alla fine dei paragrafi “Area Conducente ad Accesso Pubblico”, sta a significare che, utilizzando tale modalità, dopo il completamento delle operazioni di carico sul mezzo di trasporto, l’azienda di trasporto deve inserire data e ora di presa in carico (riportata nella Scheda cartacea siglata dal conducente) accedendo in “modifica” sulla relativa Scheda movimentazione e firmare la registrazione di carico generata automaticamente a seguito del predetto inserimento.

Si fa notare che ai sensi della normativa vigente (DM 18/2/2011, n. 52 - TU SISTRI), anche il Produttore è tenuto a firmare lo scarico con firma elettronica a seguito della movimentazione effettuata. Nell’ipotesi in cui il trasportatore ritiri i rifiuti fuori dagli orari di lavoro la firma elettronica dello scarico deve essere apposta dal produttore nella prima giornata lavorativa successiva. (DM 18/2/2011, n. 52 - ALLEGATO III - DESCRIZIONE TECNICA SCHEDA SISTRI – PRODUTTORE/DETENTORE RIFIUTI SPECIALI).

Quando il mezzo giunge presso l’impianto dopo la pesa e la verifica del carico, l’operatore dell’impianto firma elettronicamente la sua scheda mentre il conducente può andar via. In seguito, prima del termine della giornata operativa, il conducente deve disinserire il dispositivo USB dalla Black Box (questa operazione può essere fatta a partire dall’accettazione del rifiuto da parte del gestore d’impianto) ed inserirlo in un PC collegato ad internet e dotato di un normale browser di navigazione (Es. Internet Explorer, Mozilla Firefox, Google Chrome, Opera, Safari, etc.). Il browser deve essere indirizzato alla pagina di accesso a tale funzionalità e cioè http://portal.sistri.it (tale pagina può essere utilmente salvata nel segnalibro del browser o impostata come pagina iniziale del browser per rendere ancora più veloce l’operazione).

Accedendo alla sezione “Area conducente movimentazione” e digitando il PIN del dispositivo vengono eseguite in automatico tutte le operazioni di sincronizzazione tra il token ed il sistema SISTRI.

19 maggio 2011

 

Aggiornamento dispositivi USB

Per poter operare con efficienza, è assolutamente necessario che gli utenti che non hanno ancora aggiornato il software SISTRI installato sui dispositivi USB completino tale aggiornamento con un congruo anticipo rispetto alle necessità operative. La procedura di aggiornamento è lanciata automaticamente con l’inserimento dei dispositivi elettronici in un computer collegato in rete, e, in funzione della velocità della rete, può richiedere diversi minuti. Tale procedura è descritta in dettaglio nei documenti "Guida per l’aggiornamento del software del dispositivo USB” e “Guida per l’aggiornamento del software del browser SISTRI”, disponibili nella sezione Documenti - Manuali e guide.

12 maggio 2011

 

Modalità di pagamento dei contributi SISTRI

Da parte di Banca d’Italia viene segnalato che stanno pervenendo numerosi pagamenti sulle vecchie coordinate per il versamento dei contributi SISTRI che erano state annullate con il DM 9 luglio 2010.

Molto probabilmente ciò è dovuto al fatto che numerosi operatori hanno mantenuto la stessa procedura seguita lo scorso anno senza preliminarmente verificare la correttezza delle nuove coordinate bancarie e postali.

Si invitano, pertanto, i soggetti obbligati a rispettare le nuove coordinate di versamento dei contributi pubblicate nell’Allegato II del DM 18/2/2011, n. 52 e riportate sul Portale www.sistri.it come segue:

  • presso qualsiasi ufficio postale:

mediante versamento dell'importo dovuto sul conto corrente postale n. 2595427

intestato alla Tesoreria di Roma Succ.le Min. Ambiente SISTRI D.M. 17.12.2009 Min. Amb. DG Tut. Ter. Via C. Colombo, 44 – 00147 ROMA.

  • presso gli sportelli del proprio istituto di credito:

mediante bonifico bancario alle coordinate IBAN: IT56L 07601 03200 000002595427

beneficiario Tesoreria di Roma Succ.le Min. Ambiente SISTRI D.M. 17.12.2009 Min. Amb. DG Tut. Ter. Via C. Colombo, 44 – 00147 ROMA.

6 maggio 2011

 

Contributi Comuni – errata corrige

Si segnala che nel Testo Unico SISTRI (D.M. 18 febbraio 2011, n. 52), la Tabella intitolata “COMUNI (non ubicati nella Regione Campania)*”, riportata nella seconda pagina dell’Allegato II (pag. 16), reca erroneamente la dizione “Rifiuti Urbani” anziché la voce corretta “Rifiuti pericolosi”.

Di conseguenza, è stato dato avvio alla procedura per apportare all’Allegato II la suddetta rettifica.

5 maggio 2011

Contributi Comuni – errata corrige

Si segnala che nel Testo Unico SISTRI (D.M. 18 febbraio 2011, n. 52), la Tabella intitolata “COMUNI (non ubicati nella Regione Campania)*”, riportata nella seconda pagina dell’Allegato II (pag. 16), reca erroneamente la dizione “Rifiuti Urbani” anziché la voce corretta “Rifiuti pericolosi”.

Di conseguenza, è stato dato avvio alla procedura per apportare all’Allegato II la suddetta rettifica.

 

 

Disallineamento Dati Azienda

Si verificano ancora disallineamenti tra i dati forniti dall'impresa al SISTRI all'atto dell'iscrizione e quanto risulta dal Registro Imprese, a seguito delle verifiche. In questi casi, si invitano gli Utenti ad accedere all'applicazione GESTIONE DATI AZIENDA disponibile nell'Area Riservata SISTRI selezionando il link "autocertificazione dati anagrafici" per asseverare i dati comunicati al SISTRI autocertificandoli con firma elettronica e contemporaneamente procedendo all'invio dell'originale tramite raccomandata A/R al seguente indirizzo:

MINISTERO DELL'AMBIENTE E DELLA TUTELA DEL MARE E DEL TERRITORIO

Direzione Generale per la Tutela del Territorio e delle Risorse Idriche,

via Cristoforo Colombo, 44 I-00147 Roma

c.a Direttore Dott. Marco Lupo

Disallineamento Dati Azienda

 

Restituzione dei dispositivi elettronici in caso di cessazione attività

[IN CORSO DI AGGIORNAMENTO]

Al fine di semplificare la procedura prevista dall’art. 21, comma 1, del DM 18/2/2011, n. 52 per quanto riguarda la restituzione dei dispositivi elettronici, i soggetti interessati dovranno comportarsi nel modo seguente:

  • Dispositivi USB: dopo aver comunicato al Sistri l’avvenuta variazione in tema di sospensione o cessazione dell’attività per il cui esercizio è obbligatorio l’utilizzo dei dispositivi - contattando il numero 800 00 38 36 oppure, accedendo all’applicazione “Gestione Azienda” (disponibile a breve nella versione completa di tutte le funzionalità) nell’area autenticata del portale SISTRI, a seguito di riscontro con il Registro delle Imprese - il dispositivo verrà disattivato dal SISTRI gli operatori iscritti invieranno il dispositivo USB attraverso raccomandata A/R a SISTRI - Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Via Cristoforo Colombo 44, 00147 Roma. Per quanto riguarda il caso specifico della cessazione di un’attività o di un ramo di azienda, si ricorda che in ottemperanza dell’articolo 178 e dell’articolo 188 comma 1 del D.Lgs 152/2006 sulla responsabilità del produttore nella gestione dei rifiuti, dovrà comunque essere garantita la corretta gestione dei rifiuti da parte del produttore. In altre parole, la cessazione del ramo d’azienda o dell’attività (e quindi la restituzione dei Token) presuppone che tutti gli obblighi relativi alla gestione dei rifiuti siano stati ottemperati.
  • Black Box: si fa rinvio a quanto stabilito dalla circolare dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali del 28 febbraio 2011. La Black Box verrà ritirata dal SISTRI presso l’officina stessa che ha provveduto alla sua disinstallazione.
  • Video sorveglianza: in caso di cessazione delle attività di conferimento, l’operatore interessato dovrà comunicare al SISTRI, all’indirizzo mail discarichesistri@sistri.it, tale circostanza. Il Ministero e il Comando Carabinieri per la Tutela dell’Ambiente effettueranno tutte le necessarie verifiche dando seguito alle opportune azioni.

Al riguardo, si ricorda che ai sensi dell’Allegato 1A del Testo Unico SISTRI, DM 18/2/2011, n. 52, “Gli operatori dovranno utilizzare i dispositivi solo per le finalità previste nel regolamento e custodire i dispositivi medesimi con la dovuta diligenza, assumendo oneri e responsabilità in caso di furto, perdita distruzione, manomissione o danneggiamento dei dispositivi stessi che ne impedisca l’utilizzo e che non sia dovuto a vizio di funzionamento dei dispositivi predetti.”

29 aprile 2011

n caso di cessazione delle attività di conferimento, l’operatore interessato dovrà comunicare al SISTRI, all’indirizzo mail discariche@sistri.it, tale circostanza. Il Ministero e il Comando Carabinieri per la Tutela dell’Ambiente effettueranno tutte le necessarie verifiche dando seguito alle opportune azioni.

 

Servizi a supporto delle Aziende

Sono disponibili nell’Area Riservata SISTRI i seguenti servizi a supporto delle Aziende:

GESTIONE DATI AZIENDA

per la gestione dei dati delle pratiche di iscrizione:

  • Aggiornamento dei Dati Generali dell’Azienda e firma per convalida
  • Modifica/Inserimento/Cancellazione Unità Locali, Categorie e Delegati e firma per convalida
  • Visualizzazione Unità Locali, Categorie e Delegati associati al dispositivo USB in uso
  • Geolocalizzazione dell’Unità Locale

SELF CARE

per la verifica automatica del corretto funzionamento del dispositivo USB ed esecuzione automatica della corretta procedura guidata di ripristino per le seguenti casistiche:

  • Danneggiamento dei certificati contenuti nel dispositivo USB
  • Digitazione PIN errato
  • Cancellazione accidentale da parte dell’utente dei files di configurazione presenti nel dispositivo USB

28 aprile 2011

 

Decreto ministeriale 18 febbraio 2011

È stato pubblicato nel Supplemento Ordinario n. 107 della Gazzetta Ufficiale n.95 del 26 aprile 2011 il Decreto del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 18 febbraio 2011 - Regolamento recante istituzione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti ai sensi dell'articolo 189 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n.152 e dell'articolo 14 bis del decreto legge 1 luglio 2009, n.78 convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2009, n.102.

Il decreto conferma la data del 1° giugno 2011 per la piena operatività del SISTRI. Il termine per il pagamento dei contributi annuali passa dal 31 gennaio al 30 aprile di ogni anno.

A corredo vengono pubblicati un prospetto di confronto tra gli articoli del nuovo testo e quelli dei precedenti decreti nonché una tabella che evidenzia in modo analitico le differenze tra i singoli articoli.

DECRETO MINISTERIALE 18 FEBBRAIO 2011

PROSPETTO DI CONFRONTO

DECRETI MINISTERIALI A CONFRONTO

Contributi Comuni – errata corrige

Si segnala che nel Testo Unico SISTRI (DM 18/2/2011, n. 52), la Tabella intitolata “COMUNI (non ubicati nella Regione Campania)*”, riportata nella seconda pagina dell’Allegato II (pag. 16), reca erroneamente la dizione “Rifiuti Urbani” anziché la voce corretta “Rifiuti pericolosi”.

Di conseguenza, è stato dato avvio alla procedura per apportare all’Allegato II la suddetta rettifica.

26 aprile 2011

 

Modalità per allineare il registro cronologico alle giacenze reali prima del 1 giugno 2011

Prima del 1° giugno gli utenti dovranno rimuovere dai propri registri cronologici tutte le operazioni effettuate per attività di test, e  inserire nei registri cronologici le giacenze reali.

Allo scopo, dovranno procedere nel modo seguente:

  • Annullamento delle operazioni effettuate per attività di test: entro la mezzanotte del 31 maggio 2011 gli utenti dovranno selezionare ed annullare singolarmente le registrazioni del registro cronologico effettuate per attività di test, che intendono rendere inefficaci.
  • Inserimento nel sistema delle giacenze reali: entro la mezzanotte del 31 maggio 2011, una volta annullate le registrazioni effettuate per modalità di test secondo la procedura descritta al punto precedente, tutte le giacenze reali dovranno essere caricate sul registro cronologico del Sistri. Questo può essere fatto con una unica operazione di carico per codice CER, o con più operazioni di carico per codice CER, in funzione delle esigenze organizzative dell’impresa.

26 aprile 2011

Modalità per allineare il registro cronologico alle giacenze reali prima del 1° giugno 2011

 

Conguagli SISTRI

Nel MANUALE OPERATIVO SISTRI disponibile dal 15 aprile 2011, al capitolo 6.2, è riportata la procedura da seguire per portare in compensazione i contributi versati in eccesso.

20 aprile 2011

Nel Manuale Operativo disponibile dal 15 aprile 2011, al capitolo 6.2, è riportata la procedura da seguire per portare in compensazione i contributi versati in eccesso.

 

Gli importi dei contributi SISTRI per il 2011 sono rimasti invariati rispetto agli importi pubblicati nell'Allegato II del D.M. del 17 dicembre 2009 e sue successive modifiche (D.M. del 9 luglio 2010).

19 aprile 2011

Come noto, il 1 giugno 2011 sarà pienamente operativo il SISTRI.

Con tale strumento, sarà informatizzata tutta la documentazione relativa all’intera filiera dei rifiuti speciali sul territorio nazionale e, limitatamente al territorio della Regione Campania, anche per i rifiuti urbani.

I diversi soggetti interessati (produttori di rifiuti, trasportatori, imprese di smaltimento e recupero) dovranno utilizzare esclusivamente il sistema SISTRI.

Inoltre, SISTRI prevede l’installazione di black box su tutti gli automezzi autorizzati al trasporto dei rifiuti speciali ai fini della tracciabilità dei percorsi effettuati sino agli impianti di destinazione, presso cui sono installati dispositivi di videosorveglianza per il riconoscimento dei mezzi in ingresso.

Sono ancora molti i veicoli di trasporto che non hanno effettuato l’installazione delle black box e si rileva che il numero delle installazioni che vengono effettuate in questi giorni dalle officine autorizzate è assolutamente insufficiente a far sì che alla data del 1 giugno tutti i veicoli abbiano l’apparecchiatura installata.

Pur comprendendo che l’operazione richiesta comporta necessariamente l’interruzione, peraltro limitata, nell’utilizzo del veicolo per le attività dell’impresa, si ritiene opportuno ricordare che, in assenza di installazione, il veicolo verrà sospeso dall’Albo per 60 giorni decorsi i quali, in assenza di installazione, il veicolo sarà cancellato dall’Albo stesso e non potrà più essere adibito a tale trasporto(articolo 25, comma9 del Decreto legislativo 3 dicembre 2010, n.205).

Nella gran parte dei casi si tratta di veicoli appartenenti ad imprese che, dopo aver ritirato il voucher presso le sezioni regionali dell’albo ed aver fissato l’appuntamento presso l’officina autorizzata, hanno disertato l’appuntamento. Altre imprese non hanno ancora ritirato i voucher non essendosi presentati all’appuntamento in sezione .

Al fine di agevolare la programmazione dell’installazione delle black box ed evitare che nelle ultime settimane le imprese di trasporto non trovino disponibilità presso le officine autorizzate, si allegano gli elenchi delle imprese di trasporto che:

a) non hanno installato alcuna black box pur avendo ritirato i voucher;

b) hanno installato un numero di black box inferiore a quelle prenotate;

c) non hanno ancora ritirato i voucher presso le sezioni.

 

Dichiarazione MUD 2010

È on-line l'applicazione per la compilazione dei modelli MUD 2010 previsti dalla Circolare del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare del 03/03/2011 recante indicazioni operative relative all'assolvimento degli obblighi di comunicazione annuale di cui alla legge 70/94, al Dpcm 27/04/2010 e all'art.12 del Dm 17/12/2009, come modificato con Dm 22/12/2010.

16 marzo 2011

     [Continua ...]

 

Aggiornamento del software del dispositivo USB

È disponibile il nuovo aggiornamento del software del dispositivo USB appositamente realizzato per il miglioramento dell'utilizzo del Sistema SISTRI.

Le principali caratteristiche del nuovo software sono:

  • tempi di attesa per l’accesso al Sistema prossimi allo zero;
  • tempi di attesa per l’esecuzione del processo di firma totalmente eliminati;
  • configurazione delle impostazioni di rete semplificata attraverso una procedura comprensibile anche agli utenti meno esperti;
  • funzionalità del software di navigazione appositamente sviluppate per rendere più rapido il processo di compilazione delle Schede e delle Registrazioni;
  • interfaccia grafica appositamente realizzata per il Sistema SISTRI con la creazione di tasti di accesso rapido alle principali funzionalità del Sistema;
  • messaggistica di sistema ottimizzata attraverso avvisi e comunicazioni più semplici ed intuitive.

Le informazioni relative alla procedura di aggiornamento del dispositivo USB e la descrizione delle funzionalità del nuovo software sono contenute nella Guida per l'aggiornamento del software del dispositivo USB disponibile nella sezione Documenti - Manuali e Guide.

16 marzo 2011

 

Comunicazione importante per le imprese di trasporto

Ad alcune imprese di trasporto è stata inviata una comunicazione importante relativa all'installazione dei dispositivi elettronici Black Box SISTRI.

Si suggerisce alle imprese di accedere alla propria casella email SISTRI per verificare l'eventuale presenza della comunicazione in oggetto.

16 marzo 2011
 

Circolare del 03.03.2011 - Rifiuti: modifiche agli obblighi di comunicazione annuale

È stata diramata la Circolare del 03 marzo 2011 del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare recante indicazioni operative relative all'assolvimento degli obblighi di comunicazione annuale di cui alla legge 70/94, al Dpcm 27/04/2010 e all'art.12 del Dm 17/12/2009, come modificato con Dm 22/12/2010.

4 marzo 2011

 

Circolare n. 350 28.02.2011 - Variazione parco autoveicoli sottoposti alla disciplina SISTRI

È stata diramata la Circolare n. 350 del 28 febbraio 2011 del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare - Albo Nazionale Gestori Ambientali recante le procedure per la gestione delle variazioni del parco autoveicoli sottoposti alla disciplina SISTRI.

1 marzo 2011

 

Pagamento contributi anno 2011

Si informa che è in fase di registrazione finale e di successiva pubblicazione sulla G.U. il Testo Unico dei decreti ministeriali che hanno disciplinato il SISTRI.

Il provvedimento stabilisce lo slittamento del termine relativo al pagamento dei contributi dal 31 gennaio al 30 aprile p.v.

26 gennaio 2011

 

Decreto ministeriale 22 dicembre 2010

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 302 del 28-12-2010 il Decreto Ministeriale 22 dicembre 2010 modifiche ed integrazioni al Decreto 17 Dicembre 2009, recante l'istituzione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti.

29 dicembre 2010

 

Comunicato

Il Ministro Stefania Prestigiacomo ha firmato, in data 22 dicembre, un Decreto Ministeriale che contiene ulteriori disposizioni per l’avvio sul piano operativo del sistema SISTRI.

Il Decreto sarà pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale nei prossimi giorni e comunque entro la fine del 2010.

Con tale Decreto viene prorogato al 31 maggio 2011 il termine che il precedente Decreto Ministeriale 28 settembre 2010 aveva fissato per l’avvio completo del SISTRI.

Il Decreto, inoltre, rinvia al 30 aprile 2011, il termine per la presentazione del MUD 2010.

Contestualmente alla firma del Decreto, è stato sottoscritto un Protocollo tra Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Confindustria e Rete Imprese Italia (Casartigiani, CNA, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti).

Con il predetto Protocollo, i firmatari confermano la validità del Sistema Sistri quale strumento di semplificazione amministrativa e di tutela della legalità ambientale, convengono sul SISTRI quale unico strumento di rilevazione dei dati sull’intera filiera dei rifiuti ed individuano un Comitato di indirizzo che, tra l’altro, dovrà monitorare lo stato di avanzamento del SISTRI, presentare suggerimenti per il migliore funzionamento del sistema e sensibilizzare gli operatori ancora inadempienti ad attenersi alle disposizioni normative.

23 dicembre 2010

 

Ritiro dei dispositivi USB e installazione delle black box

Si segnala, in vista dell'approssimarsi della data di decorrenza dell'obbligatorietà del SISTRI, che alcune imprese non si sono ancora recate, nonostante le convocazioni e i reiterati solleciti, presso le Sezioni Regionali dell'Albo o presso le Sedi Provinciali delle Camere di Commercio per il ritiro dei dispositivi USB.

Si rileva, altresì, che diverse imprese di trasporto, pur avendo ritirato i dispositivi e prenotato, alla Sezione Regionale dell'Albo di competenza, l'installazione della tecnologia presso l'officina prescelta, hanno disatteso più volte gli appuntamenti con le officine e di fatto non si sono ancora recate per effettuare l'installazione delle black box secondo il concordato calendario delle prenotazioni.

Tanto si evidenzia giacchè, perdurando il mancato ritiro dei dispositivi o non provvedendosi all'installazione delle black box, l'impresa sarà impossibilitata ad adempiere a quanto previsto dal decreto 17 dicembre 2009 e successive modificazioni e integrazioni.

10 dicembre 2010

 

Decreto Legislativo 3 dicembre 2010, n. 205

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 288 del 10-12-2010 - Supplemento Ordinario n.269 il Decreto Legislativo 3 dicembre 2010, n. 205 - Disposizioni di attuazione della direttiva 2008/98/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 19 novembre 2008 relativa ai rifiuti e che abroga alcune direttive.

10 dicembre 2010

 

Approvato dal Cdm il Decreto Legislativo che recepisce la Direttiva UE

Prestigiacomo: «L'Italia volta pagina. I rifiuti da problema a risorsa»

19 novembre 2010

 

Documenti di specifica delle interfacce di interoperabilità

Al fine di garantire la più ampia diffusione verso tutti i soggetti interessati è stata pubblicata anche sul Portale SISTRI l'ultima versione (1.3 del 14 novembre 2010) dei documenti di specifica delle interfacce di interoperabilità tra i sistemi gestionali ed il sistema SISTRI. Tale versione sarà ulteriormente aggiornata anche sulla base dell'andamento della sperimentazione attualmente in corso.

17 novembre 2010

 

Nuova versione della piattaforma applicativa SISTRI

È on-line la nuova versione della piattaforma applicativa SISTRI, che rende disponibili le funzionalità per la gestione delle seguenti fattispecie:

  • Produttore iscritto con temporanea indisponibilità dei mezzi informatici necessari ad accedere al SISTRI. In questo caso il trasportatore compila la scheda per conto del produttore.
  • Produttore non iscritto, in questo caso la compilazione della sezione produttore viene eseguita dal trasportatore.
  • Trasporto transfrontaliero con l’inclusione della fattispecie del produttore estero. In questo caso il trasportatore “comma 5” che trasporta i rifiuti dall’estero compila la sezione produttore fornendo le informazioni sul produttore estero.
  • Produttore che si serve di un trasportatore “comma 5” per conferire i rifiuti ad un centro di raccolta o piattaforma di conferimento secondo quanto disciplinato nell’art 7 comma 3 del DM 17/1272009. In questo caso la compilazione della sezione produttore viene effettuata dal trasportatore.
  • Integrazione scheda SISTRI Area movimentazione con registro cronologico tramite collegamento con la registrazione di scarico in luogo della modalità disponibile sulla precedente versione che utilizzava collegamenti con le registrazioni di carico. Tale aggiornamento è rivolto a:
    • grandi impianti (ciclo continuo);
    • accumulo continuo di rifiuti in scarrabile;
    • produzione e trasporto contestuale dei rifiuti.
  • Rifiuto imballato e pesato durante la fase di carico sul mezzo, disponibilità di funzionalità di controllo per consentire il perfezionamento, da parte del produttore, delle informazioni relative alla quantità e ai colli anche dopo la firma del delegato dell’azienda di trasporto.
  • Gestione registrazioni cronologiche. Di seguito le principali funzionalità:
    • “Elenco schede da collegare al registro”.
    • Per il produttore: generazione e firma di una registrazione di scarico a partire da una scheda di movimentazione.
    • Per il trasportatore: generazione e firma di una registrazione di carico a partire da una scheda di movimentazione e generazione e firma della corrispondente registrazione di scarico.
    • Per il destinatario: generazione e firma di una registrazione di carico a partire da una scheda di movimentazione.
    • produzione e trasporto contestuale dei rifiuti.

È, inoltre, disponibile la Scheda SISTRI in bianco per la compilazione manuale per gestire le seguenti fattispecie:

  • Trasporto di rifiuti pericolosi prodotti da attività di manutenzione dal luogo di effettiva produzione all’unità locale competente.
  • Art. 6, comma 4 del DM 17/12/2009 relativamente alla temporanea interruzione del SISTRI.

Infine, sono stati resi disponibili in produzione i servizi di interoperabilità, precedentemente utilizzabili in ambiente di sperimentazione, per consentirne l’utilizzo attraverso il meccanismo della mutua autenticazione con conseguente rafforzamento dei controlli di sicurezza.

A breve saranno pubblicati gli aggiornamenti del Manuale Operativo, delle Guide Utente e dei Documenti relativi all'inteoperabilità che integrano le modifiche descritte nonché le indicazioni operative per richiedere l'accesso ai servizi di interoperabilità.

15 novembre 2010

 

Rispetto dei tempi e delle modalità di installazione delle black box

Registriamo che numerose imprese di trasporto, dopo aver ritirato i voucher presso le sezioni regionali dell’Albo e aver fissato l’appuntamento presso le officine, disdicono l’appuntamento stesso o si presentano senza la carta SIM.

In tal modo non si procede all’installazione e alla connessione e si creano difficoltà alle officine e agli altri utenti / trasportatori.

È evidente che questo comportamento impedisce il corretto svolgimento delle attività programmate e pertanto l’utente che ha disatteso tempi e modalità non potrà che essere inserito successivamente agli altri utenti nel programma delle officine con la conseguenza che potrebbe non essere assicurato il rispetto dei tempi previsti dal DM 28 settembre 2010.

28 ottobre 2010

 

Manuale Operativo Sistri e Guide Utente

Sono stati pubblicati:

  • Manuale Operativo Sistri (Versione Test 1.2 del 30.9.2010)
  • Guida Utente Produttori
  • Guida Utente Trasportatori
  • Guida Utente Recuperatori-Smaltitori

Nei giorni successivi al 20 novembre p.v. sarà pubblicato il Manuale Operativo relativo al settore dell'autodemolizione, realizzato dal Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare in coordinamento con le associazioni di categoria del settore. 

27 ottobre 2010

     [Continua ...]

 

Statistiche

Visualizza le statistiche

1 ottobre 2010

 

Decreto ministeriale 28 settembre 2010

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 230 del 1-10-2010 il Decreto ministeriale 28 settembre 2010 - Modifiche ed integrazioni al decreto 17 dicembre 2009, recante l'istituzione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti. (10A11755) (GU n. 230 del 1-10-2010).

A corredo viene pubblicata la Nota Esplicativa IV Decreto SISTRI.

1 ottobre 2010

 

Accesso al SISTRI

Per accedere al SISTRI è necessario essere in possesso del dispositivo USB e seguire le istruzioni del sistema.

Qualunque tentativo di connessione effettuato con il proprio browser digitando in maniera autonoma l'indirizzo internet non consentirà l'accesso al sistema.

Per maggiori dettagli si rimanda alla sezione Documenti - Manuali e Guide, ed in particolare alla Guida all'utilizzo del dispositivo USB.

1 ottobre 2010

 

Comunicazione Pagamento

A seguito di verifiche eseguite dal sistema SISTRI si riscontrano casi di operatori che, nonostante abbiano già ricevuto l'assegnazione del numero di pratica e la relativa comunicazione della presentazione degli estremi di pagamento del contributo dovuto, ad oggi non hanno ancora proceduto a tale comunicazione.

Si ricorda che l'art. 5 del Decreto 15 febbraio 2010 prescrive che, dopo aver effettuato il pagamento dei contributi previsti, gli operatori hanno l'obbligo di  comunicare al SISTRI

  • via fax al numero verde 800 05 08 63 o
  • via mail all'indirizzo contributo@sistri.it

gli estremi di pagamento richiesti (numero della quietanza di pagamento; importo del versamento; numero di pratica a cui si riferisce il versamento).

Pertanto si invitano gli operatori che non abbiano ancora proceduto a comunicare gli estremi del pagamento dei contributi previsti a provvedere con sollecitudine in tal senso.

Si rammenta a tal riguardo che, in mancanza della comunicazione al SISTRI dell'avvenuto pagamento, non potrà essere garantita la consegna dei dispositivi elettronici entro la data di operatività del sistema.

18 agosto 2010

 

Contributi ridotti

Il DM 9 luglio 2010 sul SISTRI stabilisce, all'art. 6 comma 1, i nuovi contributi che enti ed imprese produttori di rifiuti pericolosi devono versare per l'iscrizione al SISTRI.

I nuovi livelli di contributi sono dovuti dai soggetti che rispondono a due requisiti: quello della dimensione aziendale (trattasi di enti ed imprese aventi un numero di addetti inferiore a 10 unità) e quello della produzione di modesti quantitativi di rifiuti/anno. Tali contributi sostituiscono quelli parallelamente previsti per le stesse categorie di operatori dal DM 17 dicembre 2009.

8 settembre 2010

 

Elenco Officine autorizzate

È stato pubblicato l'elenco aggiornato delle Officine autorizzate all'installazione delle Black Box.

6 agosto 2010

 

Operatività del SISTRI

Si rammenta a tutte le Imprese in possesso dei dispositivi USB che sarà possibile accedere al sistema a far data dall'avvio dell'operatività del SISTRI e pertanto si invita ad attendere la relativa comunicazione prima di effettuare qualsiasi tentativo di accesso.

6 agosto 2010

 

Presentazione del progetto sul controllo della tracciabilità dei rifiuti in sede comunitaria

Il Governo italiano ha avuto modo di illustrare l’iniziativa progettuale relativa al nuovo sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti in due importanti occasioni: la prima di carattere politico, la seconda con una valenza sul piano tecnico.

4 agosto 2010

     [Continua...]

 

Al via il Test SISTRI

Al fine di consentire una piena e più diffusa conoscenza delle modalità operative del Sistri in vista della scadenza del 1° ottobre, termine posto dal D.M. 9 luglio 2010 all’avvio del nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti, il 26 luglio u.s. è stato attivato un test di verifica della funzionalità del SISTRI per consentire ad un insieme rappresentativo di tutte le classi di utenti di provare il sistema e fornire suggerimenti e proposte per meglio adattare l’interfaccia del sistema e le procedure relative alle esigenze prospettate dagli operatori ed ai sistemi gestionali presenti presso le aziende. Man mano che sono consolidate le interfaccie del Sistema e le procedure operative, tutti gli utenti potranno familiarizzare con la nuova modalità informatica di tracciamento della movimentazione dei rifiuti.

29 luglio 2010

     [Continua ...]

 

Decreto ministeriale 9 luglio 2010

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 161 del 13-7-2010 il Decreto ministeriale 9 luglio 2010 - Modifiche ed integrazioni al decreto 17 dicembre 2009, recante l'istituzione del sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti, ai sensi dell'articolo 189 del decreto legislativo n. 152 del 2006 e dell'articolo 14-bis del decreto-legge n. 78 del 2009, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 102 del 2009. (10A08554) (GU n. 161 del 13-7-2010)

13 luglio 2010

 

Comunicazione pagamento dei contributi

Si fa presente che a seguito di verifiche eseguite dal sistema è stato riscontrato che molti operatori che hanno effettuato la procedura di iscrizione, nonostante abbiano ricevuto l’assegnazione del numero di pratica, non hanno ancora provveduto a comunicare a SISTRI gli estremi dell’avvenuto pagamento dei contributi dovuti.

A tale riguardo si ricorda che l’art. 5 del Decreto 15 febbraio 2010 prescrive che dopo aver effettuato il pagamento dei contributi previsti, gli operatori dovranno comunicare al SISTRI, via fax al numero verde 800 05 08 63 o via email all’indirizzo contributo@sistri.it, i seguenti estremi di pagamento:

  • il numero della quietanza di pagamento rilasciata dalla Sezione della Tesoreria Provinciale presso la quale è stato effettuato il pagamento, ovvero il numero VCC-VCY della ricevuta del bollettino postale, ovvero
  • il numero del "Codice Riferimento Operazione" (CRO) del bonifico bancario;
  • l'importo del versamento;
  • il numero di pratica a cui si riferisce il versamento

Si rammenta che in mancanza della predetta comunicazione dell’avvenuto pagamento il SISTRI non potrà procedere alla personalizzazione dei dispositivi USB e alla successiva consegna degli stessi.

24 giugno 2010

 

Decreto dirigenziale interministeriale 17 giugno 2010

Nella sezione Normativa è stato pubblicato il Decreto dirigenziale interministeriale del 17 giugno 2010 che contiene a pagina 4 della tab A) l'indicazione degli importi dei diritti di segreteria per il Registro delle Imprese relativi al dispositivo USB per il SISTRI.

17 giugno 2010

SISTRI - Presentazione del progetto sul controllo della tracciabilità dei rifiuti in sede comunitaria

 

Modulo per la richiesta di conguaglio Contributo SISTRI

È stato pubblicato nella Sezione documenti un Modulo per la richiesta di conguaglio previsto ai sensi dell'art. 6 comma 3 del DM 9 luglio 2010.

Il Modulo di conguaglio, debitamente compilato, potrà essere spedito con le seguenti modalità:

  • e-mail inviando il modulo come allegato al seguente indirizzo conguagliosistri@sistri.it
  • fax al numero verde 800 05 08 63

29 aprile 2010

SISTRI - Presentazione del progetto sul controllo della tracciabilità dei rifiuti in sede comunitaria

 

I vantaggi del SISTRI nella compilazione informatica degli adempimenti ambientali

La gestione informatica degli adempimenti ambientali prevista dal SISTRI assicura numerosi vantaggi agli Operatori. Infatti, consente un inserimento dei dati più rapido e garantisce una sensibile riduzione degli errori che vengono attualmente commessi nella compilazione cartacea del Formulario di Identificazione dei Rifiuti, del Registro di carico e scarico e del MUD.

23 febbraio 2010

     [Continua...]

 

Nuove modalità di pagamento dei contributi SISTRI

Con l’art 5 del D.M. 15/2/2010 è stato integrato l’Allegato II del D.M. 17/12/2009 con l’inserimento di uno specifico paragrafo dedicato alle “Modalità di pagamento dei contributi”. (*)

A seguito delle intese intercorse tra Banca d’Italia, Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio e del Mare e Ministero dell’Economia e delle Finanze , al fine di semplificare e facilitare le operazioni di rendicontazione connesse al versamento dei contributi annuali relativi all’iscrizione al SISTRI, è stato convenuto di disporre l’apertura di un nuovo conto corrente “dedicato”, intestato alla Tesoreria Provinciale dello Stato di Roma – Ministero dell’Ambiente – versamenti sistema SISTRI, che si aggiunge alle modalità esistenti.

Sebbene sia possibile continuare ad utilizzare le esistenti modalità di versamento dei contributi annuali di iscrizione al SISTRI, si invitano gli operatori a dare preferenza alle nuove coordinate postali e bancarie. Queste presentano, infatti, un indubbio vantaggio per gli operatori, rispetto alle precedenti modalità, in quanto, oltre alla semplificazione delle operazioni di rendicontazione, è possibile un riscontro dell’avvenuto pagamento del contributo in tempi decisamente più brevi rispetto al passato.

15 febbraio 2010

 

Schema di certificazione per le unità locali

A seguito del disallineamento tra il numero di unità locali iscritte al Registro delle imprese  e quello dichiarato nel modulo di iscrizione al SISTRI, le imprese per le quali è stato constatato tale disallineamento riceveranno uno schema di autocertificazione che dovrà essere compilato dal rappresentante legale dell’impresa stessa, inviato al SISTRI via e-mail al seguente indirizzo di posta elettronica autocertificazione@sistri.it prima del ritiro dei dispositivi elettronici e consegnato in originale presso la Camera di Commercio territorialmente competente al momento del ritiro dei dispositivi elettronici.

31 gennaio 2010

SISTRI - Presentazione del progetto sul controllo della tracciabilità dei rifiuti in sede comunitaria

 

SISTRI, la rivoluzione "verde"

La legislazione in materia di tutela dell’ambiente è un ambito particolarmente complesso perchè sono richiesti anni per la sua valutazione e attuazione. La sorpresa arriva da SISTRI, un innovativo sistema informatico di controllo della tracciabilità dei rifiuti la cui messa in opera si è concretizzata in poco più di un anno dalla sua ideazione.

12 gennaio 2010

[Continua...]

 

Un “sistema” per coniugare ambiente, efficienza e legalità.

Il tema della gestione dei rifiuti ha assunto una rilevanza sempre maggiore, che riguarda non solo la tutela dell’ambiente ma anche la difesa della legalità. Questo vale in special modo per i rifiuti pericolosi che sono spesso oggetto di lucrosi traffici da parte delle organizzazioni criminali che causano gravi danni al territorio e possono mettere in pericolo la salute pubblica.

Per tali motivi il Governo ha deciso di varare il SISTRI, un sistema elettronico che consente la tracciabilità dell'intera filiera dei rifiuti speciali, nonché dei rifiuti urbani in Campania, sfruttando le più avanzate tecnologie. D’ora in poi ogni rifiuto speciale potrà essere seguito in qualsiasi fase della filiera produttiva, senza possibilità di occultamento.

12 gennaio 2010

     [Continua ...]

 

Ministro

Un “sistema” per coniugare ambiente, efficienza e legalità.

Il tema della gestione dei rifiuti ha assunto una rilevanza sempre maggiore, che riguarda non solo la tutela dell’ambiente ma anche la difesa della legalità. Questo vale in special modo per i rifiuti pericolosi che sono spesso oggetto di lucrosi traffici da parte delle organizzazioni criminali che causano gravi danni al territorio e possono mettere in pericolo la salute pubblica.

Per tali motivi il Governo ha deciso di varare il SISTRI, un sistema elettronico che consente la tracciabilità dell'intera filiera dei rifiuti speciali, nonché dei rifiuti urbani in Campania, sfruttando le più avanzate tecnologie. D’ora in poi ogni rifiuto speciale potrà essere seguito in qualsiasi fase della filiera produttiva, senza possibilità di occultamento.

     [Continua ...]