Home

Cos'è il SISTRI

Il SISTRI (Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti) nasce nel 2009 su iniziativa del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare nel più ampio quadro di innovazione e modernizzazione della Pubblica Amministrazione per permettere l'informatizzazione dell'intera filiera dei rifiuti speciali a livello nazionale e dei rifiuti urbani per la Regione Campania.

Il Sistema semplifica le procedure e gli adempimenti riducendo i costi sostenuti dalle imprese e gestisce in modo innovativo ed efficiente un processo complesso e variegato con garanzie di maggiore trasparenza, conoscenza e prevenzione dell'illegalità.

     [Continua...]

 

Iscrizione al SISTRI dei trasportatori esteri

Si comunica che i vettori esteri – iscritti con identificativo estero (es. VAT) in categoria 4 e 5 presso l’Albo Gestori Ambientali – possono formalizzare l’iscrizione al SISTRI chiamando il Contact Center al  numero verde 800 00 38 36, attivo dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 17:30 ed il sabato dalle 8:30 alle 12:30.

1 febbraio 2016

Iscrizione al SISTRI dei trasportatori esteri

 

Decreto Legge 22 gennaio 2016 n. 10

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 22 del 28 gennaio 2016 il Decreto Legge n. 10 del 22 gennaio 2016 - Modifica e abrogazione di disposizioni di legge che prevedono l’adozione di provvedimenti non legislativi di attuazione, a norma dell’articolo 21 della legge 7 agosto 2015, n. 124.

Art. 1 comma 9 – Soppressione del secondo periodo dell’articolo 11, comma 2, del decreto-legge 31 agosto 2013, n. 101, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 ottobre 2013, n. 125

Di seguito il testo del periodo soppresso:

“Con decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, adottato entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, sentiti il Ministro dello sviluppo economico e il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, sono disciplinate le modalità di una fase di sperimentazione per l'applicazione del SISTRI, a decorrere dal 30 giugno 2014, agli enti o imprese che raccolgono o trasportano rifiuti urbani pericolosi a titolo professionale, compresi i vettori esteri che effettuano trasporti di rifiuti urbani pericolosi all'interno del territorio nazionale o trasporti transfrontalieri in partenza dal territorio, o che effettuano operazioni di trattamento, recupero, smaltimento, commercio e intermediazione di rifiuti urbani pericolosi, a partire dal momento in cui detti rifiuti sono conferiti in centri di raccolta o stazioni ecologiche comunali o altre aree di raggruppamento o stoccaggio”.

1 febbraio 2016

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 22 del 28 gennaio 2016 il Decreto Legge n. 10 del 22 gennaio 2016 - Modifica e abrogazione di disposizioni di legge che prevedono l’adozione di provvedimenti non legislativi di attuazione, a norma dell’articolo 21 della legge 7 agosto 2015, n. 124.

Art. 1 comma 9 – Soppressione del secondo periodo dell’articolo 11, comma 2, del decreto-legge 31 agosto 2013, n. 101, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 ottobre 2013, n. 125 (“Con decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, adottato entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, sentiti il Ministro dello sviluppo economico e il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, sono disciplinate le modalità di una fase di sperimentazione per l'applicazione del SISTRI, a decorrere dal 30 giugno 2014, agli enti o imprese che raccolgono o trasportano rifiuti urbani pericolosi a titolo professionale, compresi i vettori esteri che effettuano trasporti di rifiuti urbani pericolosi all'interno del territorio nazionale o trasporti transfrontalieri in partenza dal territorio, o che effettuano operazioni di trattamento, recupero, smaltimento, commercio e intermediazione di rifiuti urbani pericolosi, a partire dal momento in cui detti rifiuti sono conferiti in centri di raccolta o stazioni ecologiche comunali o altre aree di raggruppamento o stoccaggio”)

 

Decreto Legge 30 dicembre 2015 n. 210

È stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 302 del 30 dicembre 2015 il Decreto Legge n. 210 del 30 dicembre 2015 - Proroga di termini previsti da disposizioni legislative.

Art. 8 - Proroga di termini in materia di competenza del Ministero dell’ambiente, della tutela del territorio e del mare

31 dicembre 2015

 

Aggiornamento Sezione Documenti

Nella Sezione Manuali e Guide è stato pubblicato l'aggiornamento del documento:

16 ottobre 2015

 

Aggiornamento Sezione Documenti

Nella Sezione Manuali e Guide è stato pubblicato l'aggiornamento del documento:

In particolare è stata più dettagliatamente descritta la fattispecie in cui le condizioni operative richiedono che il produttore indichi, nella registrazione di scarico, se stesso quale destinatario del rifiuto (par. 3.1.1)

11 giugno 2015

In particolare è stata più dettagliatamente descritta la fattispecie in cui le condizioni operative richiedono che il produttore indichi, nella registrazione di scarico, se stesso quale destinatario del rifiuto (par. 3.1.1)

 

Elenco Officine autorizzate

È stato pubblicato l'elenco aggiornato delle Officine autorizzate all'installazione delle Black Box.

11 giugno 2015

 

Nuova release dell'applicazione di movimentazione

Come anticipato in occasione della pubblicazione della procedura relativa alle modalità operative previste per l’adeguamento della classificazione dei rifiuti alle nuove disposizioni normative, è stata rilasciata in ambiente di esercizio la nuova release dell’applicazione di movimentazione.

25 maggio 2015

Come anticipato in occasione della pubblicazione della procedura relativa alle modalità operative previste per l’adeguamento della classificazione dei rifiuti alle nuove disposizioni normative, è stata rilasciata in ambiente di esercizio la nuova dell’applicazione di movime

P { margin-bottom: 0.21cm; direction: ltr; color: rgb(0, 0, 0); widows: 2; orphans: 2; }P.western { font-family: "Calibri",serif; font-size: 11pt; }P.cjk { font-size: 11pt; }P.ctl { font-size: 11pt; }A:link { color: rgb(0, 0, 255); }

Come anticipato in occasione della pubblicazione della procedura relativa alle modalità operative previste per l’adeguamento della classificazione dei rifiuti alle nuove disposizioni normative, è stata rilasciata in ambiente di esercizio la nuova dell’applicazione di movimentazione.

ntazione.

 

Nuove regole di classificazione dei rifiuti

Secondo quanto disposto dalla Decisione 2014/955/Ue e dal Regolamento 1357/2014/Ue, il 1° giugno 2015 entreranno in vigore il nuovo elenco dei codici di identificazione dei rifiuti (Elenco Europeo dei Rifiuti) e la nuova codifica per le caratteristiche di pericolo.

Al fine di garantire la corretta gestione dei rifiuti da movimentare, e quindi delle relative giacenze, è stata rilasciata in ambiente di sperimentazione e di pre-esercizio (simulatore) la nuova release dell’applicazione di movimentazione.

Contestualmente viene resa disponibile la procedura relativa alle modalità operative previste per l’adeguamento della classificazione dei rifiuti alle nuove disposizioni normative.
La nuova versione dell’applicazione verrà rilasciata in ambiente di esercizio il giorno 25 maggio 2015.

PROCEDURA NUOVA CLASSIFICAZIONE RIFIUTI

19 maggio 2015

 

Aggiornamento Portale – Sezione Modalità di cancellazione

Nell’Area Iscrizione è stata pubblicata la nuova Sezione Modalità di cancellazione e nella Sezione Documenti - Modulistica sono stati resi disponibili i moduli MODULO RESTITUZIONE USB e DICHIARAZIONE PERDITA POSSESSO DISPOSITIVI CANCELLAZIONE.

23 aprile 2015

È stata rilasciata in ambiente di sperimentazione la nuova release dell’applicazione di movimentazione.

La nuova versione dell’interfaccia di interoperabilità, disponibile sin d’ora in ambiente di sperimentazione, verrà rilasciata in ambiente di pre-esercizio alla scadenza di due settimane a far data da oggi e in ambiente di esercizio alla scadenza di quattro settimane.

 

Nella Sezione Interoperabilità è stata pubblicata la versione aggiornata dei documenti di specifica delle interfacce di interoperabilità tra i sistemi gestionali ed il sistema SISTRI:

ed il nuovo documento:

14 gennaio 2015

 

Aggiornamento Sezione Documenti

Nella Sezione Manuali e Guide sono stati pubblicati gli aggiornamenti dei documenti:

23 aprile 2015

 

Simulatore SISTRI

È stata rilasciata, nell’area riservata raggiungibile mediante dispositivo USB, la nuova funzionalità che consente agli Utenti di esercitarsi nell’utilizzo dell’applicazione di movimentazione. Tale funzionalità permette di utilizzare tutti gli strumenti e i dati anagrafici reali in un ambiente appositamente dedicato che simula fedelmente l’ambiente di movimentazione.

Il Simulatore, producendo movimentazioni fittizie effettuate al solo scopo di test, si differenzia dall’ambiente reale di movimentazione per le seguenti caratteristiche:

  • l’email di conclusione del processo di movimentazione non viene inviata in quanto non sussiste l’esigenza di una notifica ufficiale;

  • il timbro digitale è sostituito dalla dicitura “fac-simile”;

  • il tracciamento del percorso non deve essere effettuato in quanto le movimentazioni sono simulate è non ha luogo un effettivo spostamento dei rifiuti indicati.

17 luglio 2014

Le aziende che non aderiscono al SISTRI esentate dal pagamento del contributo annuale

 

Comunicazioni al SISTRI

Per garantire una maggior efficacia e flessibilità delle comunicazioni al SISTRI, così come previsto dall’art.6 del Decreto Ministeriale 126 del 24 aprile 2014, le modalità sono state semplificate secondo quanto di seguito descritto:

  • per l’espletamento della procedura di prima iscrizione è disponibile la sezione dedicata del presente Portale (Iscriviti ora) che consente agli Operatori di inserire tutte le informazioni necessarie per procedere all’iscrizione al SISTRI;
  • per l’espletamento delle procedure amministrative (modifica anagrafica, comunicazione di pagamento, ecc.) è disponibile, nell’area autenticata, l'applicazione GESTIONE AZIENDA che consente agli Utenti di effettuare in autonomia tali operazioni;
  • per le richieste di assitenza tecnica è disponibile la sezione dedicata del presente Portale (Richiesta di Assistenza) che consente agli Utenti di segnalare le problematiche riscontrate nell'utilizzo del SISTRI.

Permangono operativi il numero verde

  • 800 00 38 36 attivo dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 17:30 ed il sabato dalle 8:30 alle 12:30

e gli indirizzi di posta elettronica

  • infosistri@sistri.it per le richiesta di informazioni di carattere normativo/procedurale.
  • officine@sistri.it per le richieste di assistenza relative alle officine autorizzate.
  • interoperabilita@sistri.it per le richieste di assistenza tecnica relative all'interoperabilità e di abilitazione all'ambiente di sperimentazione.

Nell’obiettivo di favorire la familiarizzazione degli Utenti con le nuove modalità di comunicazione gli altri canali di contatto finora utilizzati rimarranno attivi fino al 31 maggio 2014.

16 maggio 2014

  • Per l’espletamento della procedura di prima iscrizione è disponibile la sezione dedicata del presente Portale (Iscriviti ora) che consente agli Operatori, dopo aver preso visione dell' informativa sul trattamento dei dati personali, di inserire tutte le informazioni necessarie per procedere all’iscrizione dell’Azienda o Ente interessati. Il servizio è disponibile 24 ore su 24 tutti i giorni della settimana.

  • Per l’espletamento delle procedure di modifica anagrafica, pagamento e richiesta di conguaglio è disponibile, nell’area autenticata, l'applicazione GESTIONE AZIENDA che consente agli Utenti di effettuare tutte le operazioni suddette. Il servizio è disponibile 24 ore su 24 tutti i giorni della settimana.

  • Per la segnalazione di criticità è disponibile la sezione dedicata del presente Portale (Richiesta di Assistenza) che consente agli Utenti di inoltrare le richieste di risoluzione delle criticità riscontrate nell'utilizzo del SISTRI. Il servizio è disponibile 24 ore su 24 tutti i giorni della sett

    Per l’espletamento della procedura di prima iscrizione è disponibile la sezione dedicata del presente Portale (Iscriviti ora) che consente agli Operatori, dopo aver preso visione dell' informativa sul trattamento dei dati personali, di inserire tutte le informazioni necessarie per procedere all’iscrizione dell’Azienda o Ente interessati. Il servizio è disponibile 24 ore su 24 tutti i giorni della settimana.

    Per l’espletamento delle procedure di modifica anagrafica, pagamento e richiesta di conguaglio è disponibile, nell’area autenticata, l'applicazione GESTIONE AZIENDA che consente agli Utenti di effettuare tutte le operazioni suddette. Il servizio è disponibile 24 ore su 24 tutti i giorni della settimana.

    Per la segnalazione di criticità è disponibile la sezione dedicata del presente Portale (Richiesta di Assistenza) che consente agli Utenti di inoltrare le richieste di risoluzione delle criticità riscontrate nell'utilizzo del SISTRI. Il servizio è disponibile 24 ore su 24 tutti i giorni della settimana.

    imana.

 

Guida rapida all'iscrizione

È disponibile una simulazione multimediale della procedura di iscrizione per supportarti nella compilazione del Modulo di iscrizione.

>>Avvia la simulazione

 

Accedi all’applicazione online ed iscriviti ora!